APERITIVO BALCANICO DI MEZZA ESTATE

APERITIVO BALCANICO

Se volete assaggiare (e non solo metaforicamente) un po’ di Balcani siete i benvenuti venerdì 17 luglio 2015 alle ore 18:30 presso la sede IPSIA  delle ACLI di Crema  in Piazza Manziana 17 (zona San Carlo) per un aperitivo balcanico di mezza estate!

Non mancate e siate numerosi!

#portatemici #waitingforyou #savethedate

un viaggio di conoscenza della Bosnia Erzegovina

bosnia ipsia luglio

IPSIA, nel ventennale del genocidio di Srebrenica, propone un viaggio di conoscenza della Bosnia Erzegovina, attraverso i luoghi simboli del Paese. La memoria e il ricordo, le divisioni ancora in corso, la rinascita. Il tutto viaggiando in punta di piedi, con il rispetto necessario per questo luogo e per queste persone.

imm

 

 

Viaggio di conoscenza in Bosnia Erzegovina
10 – 14 Luglio 2015. Srebrenica, Sarajevo. Mostar

PROGRAMMA:

10 luglio : Ore 7 – Partenza da Milano da Largo Augusto. Arrivo a Sapna, Bosnia Orientale, una cittadina in cui IPSIA opera da vent’anni, sistemazione in famiglia o motel, cena.

11 luglio: Ore 7 – Partenza per Srebrenica. Partecipazione alla commemorazione del ventennale presso il memoriale di Potocari. Nel pomeriggio visita di Srebrenica. Ore 16 partenza per Sarajevo. Cena. Pernottamento in hotel.

12 luglio: Ore 9 – Incontro con l’architetta e testimone Kanita Focak. Visita della città di Sarajevo, la Gerusalemme d’Europa.
Pernottamento in hotel.

13 luglio: Visita di Sarajevo. Pranzo e partenza per Mostar, la città divisa. Visita di Mostar. Cena e pernottamento in hotel.

14 luglio: Ore 7 – Partenza per Milano e arrivo in serata

ORGANIZZAZIONE:
Il Viaggio di conoscenza è ideato dall’ONG IPSIA che lavora in questi territori dal 1997 con progetti di sviluppo. Organizzazione tecnica a cura del tour-operator Guglie viaggi.
Il giorno della commemorazione del ventennale del genocidio di Srebrenica si prevede molta partecipazione e il programma ufficiale non è ancora stato diffuso. Sarà premura di IPSIA fare in modo che tutto si svolga in maniera organizzata.

QUOTA: 425 €
La quota comprende: viaggio con autobus GT, sistemazione in stanza doppia (per la singola supplemento 40€)); accompagnatore italiano; ingressi ai musei, guide locali, cene, assicurazione bagaglio/medica

CONDIZIONI:
Iscrizioni entro il 22 giugno 2015 e comunque sino ad esaurimento posti. Per iscriversi contattare l’organizzazione che vi invierà il modulo di partecipazione da compilare ed effettuare il bonifico entro i termini.
Acconto di € 100,00 da versare all’atto dell’iscrizione, saldo entro il 25 giugno 2015.
Numero minimo di partecipanti: 25 (se il numero minimo non verrà raggiunto 10 giorni prima della partenza, il viaggio verrà annullato e l’acconto versato interamente restituito).

INDICAZIONI:
Prima della partenza IPSIA organizzerà a Milano un incontro pre-partenza per fornire indicazioni sul viaggio e sulle località che andremo a visitare. Data e luogo dell’incontro verranno comunicati in sede di iscrizione.
Per la Bosnia Erzegovina è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio.
L’autobus effettuerà una sosta nei pressi della stazione ferroviaria di Venezia Mestre per permettere a chi venisse dalla regioni del nord-est di farsi trovare lì.

Per informazioni e iscrizioni:
Silvia Maraone
Telefono 02.7723227 (orario 10-12.30 – 14.30-17)
turismo@ipsia-acli.it
www.ipsia-acli.it

NUTRIRE IL PIANETA È NUTRIRE LA PACE

Locandina EXPO (2015.06.06)-2

NUTRIRE IL PIANETA È NUTRIRE LA PACE è un percorso promosso da una rete di associazioni cremonesi e casalasche allo scopo di aprire una riflessione responsabile su alcune questioni relative al cibo e alla sovranità alimentare, inspirandosi ai principi del manifesto di EXPO dei POPOLI.

In prossimità dell’apertura di EXPO 2015, le associazioni attive sul nostro territorio per i diritti, la pace e l’ambiente vogliono richiamare l’attenzione sulle strategie per il futuro che garantiscano il rispetto dell’ambiente, giustizia sociale, convivenza pacifica tra i popoli e le culture.

Una nuova visione e una nuova prospettiva d’azione per associazioni, volontariato, Enti Locali, sindacati, organizzazione economiche e cittadini sensibili:  la cooperazione allo sviluppo con i Paesi più poveri della Terra può benissimo partire da territori come il nostro e dagli stessi immigrati che vivono nei nostri Comuni e nella nostra provincia. I primi ad aiutarli “a casa loro” sono proprio gli immigrati. Questo accade già oggi e può crescere ancora l’efficacia di questa azione se si mobilitano “insieme”a loro le nostre Comunità locali.
La cooperazione internazionale diventa così uno strumento importante per nutrire il Pianeta, cambiare modello di sviluppo  e costituire un fattore di pace.
È previsto un incontro intitolato “Nutrire il pianeta è nutrire la Pace. Migranti, le comunità e i paesi d’origine nuove prospettive per la cooperazione internazionale” sabato 6 giugno 2015 dalle ore 9:30/12:30 presso la sala Zanoni via del Vecchio Passeggio 1, Cremona.


Di seguito riporto il programmo dell’incontro:

Ore 9.30: Introduzione al tema  Carla Bellani Acli, Paolo Segalla OIKOS.

Ore 10: il Senegal. Tamsir Ousmane Associazione Senegalesi di Cremona e provincia

Modou Gueye, presidente Sunugal di Milano e fondatore “ Maschere nere”

Ore 10.30 la Bolivia. Giuseppe Crippa  Console onorario della Bolivia a Bergamo.

Ore 10.50: il Punjab – India Jaspinder Saini  Comunità Sikh Pessina Cremonese

Ore 11.20: Il ruolo degli Enti locali Rosita Viola Assessora Comune di Cremona.

IPSIA, una ong nel nostro territorio Paola Vailati  operatrice IPSIA e assessora Comune di Crema

Ore 12: interventi, discussione

Ore 12.30:  chiusura

NUTRIRE IL PIANETA è NUTRIRE LA PACE:
Acli Cremona, ALA Associazione Latino Americana, AmbienteScienze, Amici del Dialogo, Amici di Emmaus, Amnesty International gruppo 288 Cremona, Arci Cremona, Articolo 32, Associazione Orto e Dintorni Cremona, Associazione Persona-Ambiente Casalmaggiore,  Associazione Senegalesi di Cremona e Provincia, Auser,  Caritas Cremonese, Cooperativa Non Solo Noi Cremona,  Cremona nel Mondo, Donne Senza Frontiere, Filiera Corta Solidale, Forum Provinciale del Terzo Settore, GiT Soci Cremona Banca Etica, Immigrati Cittadini, IPSIA Cremona, Istituto OIKOS, Legambiente, Movimento Federalista Europeo, Pax Christi,  Raddhodiaspora Italia, ReteDonne Se Non Ora Quando? Cremona,
Rive Gauche, Salviamo il Paesaggio Casalmaggiore, Slow Food Cremona, Tavola della Pace di Cremona.

Tutto Fabrizio!

ATT00001

Il Presidio di Libera Cremasco, con il patrocinio del Comune di Crema è felicissimo di invitarvi ad una serata di impegno in musica con un caro amico!

Giò Bressanelli e la sua band, composta dai bravissimi Mattia Manzoni, Irene Bressanelli e Matteo Livraga, ci condurranno per mano nello struggente e profondo mondo creato dalle parole in musica del grande Fabrizio De André. Un amore, quello di Gio per De André, che da anni lo porta a riproporre i brani del cantautore genovese, con la maestria e l’intensità, che solo il grande rispetto per l’autore sanno rendere.Il concerto si terrà venerdì 15 aprile alle ore 21 presso il Teatro di San Bernardino a Crema.
Sarà una serata emozionante, resa ancora più significativa alla luce degli ultimi tragici avvenimenti di cronaca, in un tempo, il nostro, nel quale gli emarginati, gli ultimi, tanto cari a De André, reclamano la nostra attenzione e il nostro impegno. Per una società davvero libera dalle mafie, dalla corruzione e dal malaffare, dobbiamo tutti impegnarci a far sì che non esistano esseri umani di serie A e di serie B.

Non solo note quindi, ma impegno serio e concreto, ogni giorno.
Non potete assolutamente mancare!

ipsia cremona onlus (crema@ipsiacremona.org)

A Soncino con “IO STO CON LA SPOSA”

SONCINO il 27 aprile propone il film rivelazione dell’anno “Io sto con la sposa” per ricordare quanti sono partiti per attraversare il Mediterraneo e non sono mai riusciti ad arrivare in Italia

Giunta alla decima edizione, “La ricchezza della differenza” è un progetto culturale promosso da alcune realtà di volontariato e di promozione sociale: Acli, Argo, Caritas, Ipsia e Gruppo H Quartiere Brolo. Partito per promuovere la letteratura straniera in italia invitando stranieri scrittori in lingua italiana negli anni non ha tralasciato di toccare temi di natura socio-interculturale.

Quest’anno, con la collaborazione di Arci Cremona e Donne per Soncino, propone un appuntamento speciale: il film IO STO CON LA SPOSA, rivelazione dell’ultimo anno e superpremiato, che verrà proiettato a Soncino presso la Filanda (via Carlo Cattaneo 1, accanto alla rocca sforzesca) lunedi 27 aprile alle ore 20.30 (ingresso libero). Per l’occasione interverrà il regista Antonio Augugliaro a disposizione del pubblico per rispondere alle domande e riflettere insieme.

I promotori invitano, se possibile, a pensare a un momento, nel corso dell’evento, per ricordare quanti sono partiti per attraversare il Mediterraneo e non sono mai riusciti ad arrivare in Italia. Ci piacerebbe che il pubblico venisse coinvolto, perché questo riguarda tutti noi, non solo chi parte. Per chi volesse, anche l’invito a partecipare alla proiezione del film con gli abiti da sposa e da cerimonia

Io sto con la sposa.  All’alba del 14 novembre 2013, davanti alla stazione centrale di Milano si forma un capannello di ventitré persone tra italiani, palestinesi e siriani (in fuga sbarcati a Lampedusa). Sono tutti vestiti eleganti come se stessero davvero andando a un matrimonio. Ragazzi e ragazze delle due rive del Mediterraneo, pronti a rischiare tutto, insieme, per dimostrare che questo può essere ancora il mare che ci unisce .