20120817-Kosovo, apertura ufficiale del campo TL a Dragash-Anna Tosetti

Prendiamoci un caffè – agosto 2012 – Campo di Terre e Libertà a Dragash, 21 luglio- 3 agosto

La casa dei volontari dell’ekip di Dragash -di cui ormai mi sento il nono elemento (insieme a Silvia, Valentina, Caterina, Elena, Luca, Silvano, Stefano e Andrea)- è un appartamento senza alcuna pretesa, tranne quella di avere tanti tappeti. Ce ne sono ovunque, bruttini a dire la verità, tutti diversi e davvero mal combinati, compreso un manto di pecora sul divano, che sarà presto rimosso – giacchè il divano sarà il mio giaciglio-.

Per il resto la casa è perfetta e diventa subito la base operativa del campo di Terre e Libertà a Dragash: nel corridoio il deposito materiale, in cucina qualche alimento di base, materassini qua e là, un bagno che si allaga perennemente, una serratura precaria che si rompe dopo due giorni, una foto sfocata del padrone di casa e una (fotomontaggio sicuro) di un bambino, forse il nipote. Poi c’è un mazzo di fiori finti, una tv dove vedere qualche risultato delle Olimpiadi 2012, un vaso di olive preistoriche, un paio di mini-guantoni con bandiera albanese. Non ci sono sedie (né un tavolo serio, in effetti), pranziamo seduti qua e là, attorno a tavolini bassi. Spesso mangiando burek. Continua a leggere