Progetto “All’ombra del baobab”: festa parkshot!

all'ombradelbaobab

IPISIA Cremona condivide con le Associazioni Bana-RDC, Senegalesi Cremasco e AMICI (Costa d’Avorio) un progetto comune intitolato “All’ombra del baobab -conversazioni interculturali”, volto alla sensibilizzazione sulle tematiche dell’interculturalità e alla promozione dell’associazionismo migrante.

Il 25 aprile 2013 IPSIA Cremona, insieme alle associazioni aderenti al progetto “All’ombra del Baobab” (Bana-RDC, Senegalesi Cremasco e AMICI -Costa d’Avorio-) e con la collaborazione di ArtShot, ha presentato la prima edizione di ParkShot, festival a carattere multietnico!

Il festival ha intrattenuto la popolazione cremasca con una grande varietà di attività: Laboratorio di Danza Africa, Laboratorio di percussioni nord africane, Sedute di massaggio sonoro con campane tibetane. Per non parlare del Laboratorio di costruzione di strumenti brasiliani, Laboratorio di danza orientale e infine si è concluso con un aperitivo multietnico (a cura del progetto “All’ombra del baobab”) e vegano.

L’evento è stato patrocinato dal comune di Crema, dalla Cooperativa La Siembra e dall’Associazione Miredita, un’ associazione lodigiana che si occupa di promuovere il turismo in Albania.

Ecco il programma:
Durante il pomeriggio (dalle 15.00 alle 18.00) verranno proposte varie attività ad offerta libera a cui è gradita una prenotazione. Diversi i laboratori proposti:

Laboratorio di Danza Africa, con il gruppo Muselekete.

Trattamenti Shiatsu individuali, a cura degli operatori della scuola “Zampeluci” di Lodi.

Laboratorio di percussioni nord africane.

Sedute di massaggio sonoro con campane tibetane.Laboratorio di costruzione di strumenti brasiliani con il maestro Nomio, del gruppo AxelaitaLaboratorio di danza orientale.

Laboratorio di Land Art, per bambini, realizzato dall’associazione Tartaloto. Sarà inoltre presente uno spazio allestito per bambini.

La giornata continuerà con un aperitivo multietnico e vegano, alle 18.00, in collaborazione con il progetto all’Ombra del Baobab, a cura di Ipsia Cremona Onlus, associazione A.MI.C.I., Associazione BANA-RDC e Associasione Senegalesi Cremasco. Sarà presente uno stand di birra biologica.

  • La serata terminerà con varie esibizioni dal vivo, a ingresso libero.

Di sotto la locandina dell’evento:

Parkshot 2013

campi di volontariato all’estero!

ATT00001ATT00002

 

 

 

 

 

Sono aperte le iscrizioni per i campi di volontariato all’estero organizzati per i mesi estivi da IPSIA.

100 circa i posti disponibili per il progetto “Terre e Libertà”, che prevede campi di animazione con bambini dai 5/6 anni fino ai 12/13 in diverse località in Albania, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Israele/Palestina, Brasile e Mozambico.

  • Albania: area di Scutari nei villaggi di Sheldi e Rubik
  • Bosnia Erzegovina: cantone Una/Una nelle cittadine di Bihać (e dintorni), Bosanka Krupa (e dintorni) e Stolac
  • Kosovo: nelle cittadine di Prizren, Gjakovë/Djakovica e Dragash/Dragaš
  • Israele/Palestina: villaggio di Neve Shalom/Wahat al-Salam
  • Brasile: stato di Amazonas nei pressi della città di Maués
  • Mozambico: villaggio di Inhassoro

Prenderanno parte al progetto anche un gruppo scout, che si recheranno nella cittadina di Prizren in Kosovo, e alcuni giovani degli oratori milanesi che si recheranno a Stolac in Bosnia Erzegovina, che vivranno questa esperienza come servizio all’interno del percorso educativo annuale.

Particolare attenzione è anche rivolta al piccolo gruppo che a partire da fine giugno per 3 settimane, si recherà nel villaggio di Neve Shalom/Wahat al-Salam in Israele per dare inizio ad una collaborazione con i giovani del villaggio.

Destinatari di queste proposte “altamente formative” sono soprattutto i giovani.

L’età minima per partecipare è di 16 anni per i campi europei, mentre per i campi extra-europei si richiedono almeno 22 anni di età. I campi durano da due settimane a venti giorni. Le partenze sono previste a luglio e agosto. I costi sono a carico dei volontari. Le iscrizioni chiudono il 21 aprile per le destinazioni extra-europee, il 12 giugno per i campi nei Balcani.

IL PROGETTO

Terre e Libertà” è un progetto nato nel 1998 per il recupero del trauma nei bambini della Ex Jugoslavia e si è poi ampliato ad altre realtà e altri Paese attraverso nuove modalità di azione nei quali è ancora presente.

L’animazione rivolta a bambini e ragazzi dagli 8 ai 16 anni rimane l’attività principale e permette di abbattere barriere linguistiche e culturali e condividere momenti di gioco, fantasia e creatività con bambini spesso abbandonati a se stessi.

I campi hanno alla base l’idea di un’esperienza di vita comunitaria e di azione volontaria che unisce persone di diversa provenienza, estrazione, cultura e religione. Grazie all’animazione giovanile ed alla conoscenza dei contesti tramite percorsi di turismo consapevole, rappresentano importanti opportunità di promozione della cittadinanza attiva e responsabile, dell’interdipendenza e della solidarietà.

È adatta a tutti coloro che desiderano approfondire le tematiche del conflitto e/o dello sviluppo e della cooperazione e vivere una prima e breve esperienza in uno dei Paesi in cui IPSIA è presente. Si rivolge in modo particolare a giovani interessati a sperimentarsi, a cambiare, a conoscere realtà diverse e ad impegnarsi, con l’idea che la partecipazione di ognuno è in grado di incidere nel cambiare questo mondo in meglio.

Informazioni dettagliate sul sito www.ipsia.acli.it e www.terreliberta.org

IPSIA Cremona
piazza Manziana 17 26013 Crema
tel. 0373/250064

crema@ipsiacremona.org

IPSIA
Via G. Marcora 18/20 00153 Roma (Italia)
Tel +39.06.58.40.400 Fax +39.06.58.40.656
Mail: ipsia@acli.it
Sito: www.ipsia.acli.it
Facebook: http://www.facebook.com/ipsia.acli
Twitter: https://twitter.com/ipsia_acli

incontro con Padre Dall’Oglio: il futuro della Siria oltre l’odio intercomunitario

ATT00001Ricordiamo l’incontro con Padre Paolo Dall’Oglio, alle ore 21 di lunedì 15 aprile 2013 presso il Centro San Luigi  a Crema.

La serata, dal titolo Il futuro della Siria oltre l’odio intercomunitario  è prommossa da Caritas diocesana, Ufficio missionario, Migrantes, Commissione per la pastorale sociale, Centro culturale G. Lucchi, Acli, Mcl, IPSIA Cremona.

Paolo Dall’Oglio (Roma, 17 novembre 1954) è un gesuita italiano che, negli anni ottanta, ha rifondato il monastero cattolico siriaco Deir Mar Musa al-Habashi (Monastero di san Mosè l’Abissino), nel deserto a nord di Damasco, in Siria, in cui sono accolti anche aderenti di religione ortodossa.
Paolo Dall’Oglio è fortemente impegnato nel dialogo interreligioso con il mondo musulmano.
Questo suo attivismo gli ha causato l’ostracismo del governo siriano, che ne decretò l’espulsione durante il soffocamento delle proteste popolari deflagrate nel 2011. Il decreto d’espulsione, provvisoriamente sospeso, è stato poi eseguito il 12 giugno 2012.

“DARE UN SENSO AL VIAGGIO”: CERCASI ASPIRANTI VOLONTARI

Domenica 7 aprile 2013 i volontari di IPSIA Cremona sono intervenuti durante una lezione del corso “Dare senso al viaggio”, organizzato dal Centro Missionario diocesano di Crema per gli aspiranti volontari per i campi organizzati nelle missioni di sacerdoti della Diocesi, presentando i campi di “Terre e Libertà”.

Parallelamente il progetto di Terre e Libertà è stato promosso nelle classi coinvolte nel progetto “Scuola di Pace” nonché durante altri eventi organizzati da IPSIA Cremona.

La ricchezza della differenza

ATT00001

È giunto alla sua ottava edizione “La ricchezza della differenza”, progetto che coinvolge una serie di realtà associative del territorio soncinese-cremasco, Acli, Argo, Caritas, Ipsia e Gruppo H Quartiere Brolo, nella promozione degli autori stranieri in lingua italiana.

Quest’anno la mini-rassegna propone due appuntamenti in Filanda: il primo con una scrittrice brasiliana e il secondo con la famosa onlus Emergency. L’invito è aperto a tutti.

Il 5 aprile si terrà un incontro con la scrittrice brasiliana Claudileia Lemes Dias, nata a Rio Brilhante (Brasile) il 13 febbraio 1979.

Laureatasi in legge, si specializza in Tutela Internazionale dei Diritti Umani all’Università La Sapienza e in Mediazione Familiare. Attualmente è dottoranda di ricerca in Sistema Giuridico Romanistico e Integrazione delle Legge all’Università di Tor Vergata a Roma. Dall’inizio del 2010 lavora al rilancio della casa editrice Mangrovie.

Il 19 aprile si terrà invece la proiezione del film “Life in Italy is ok” di Emercency Italia, con la partecipazione di Angelo Moccia, collaboratore del progetto Emergency Italia.