A Soncino con “IO STO CON LA SPOSA”

SONCINO il 27 aprile propone il film rivelazione dell’anno “Io sto con la sposa” per ricordare quanti sono partiti per attraversare il Mediterraneo e non sono mai riusciti ad arrivare in Italia

Giunta alla decima edizione, “La ricchezza della differenza” è un progetto culturale promosso da alcune realtà di volontariato e di promozione sociale: Acli, Argo, Caritas, Ipsia e Gruppo H Quartiere Brolo. Partito per promuovere la letteratura straniera in italia invitando stranieri scrittori in lingua italiana negli anni non ha tralasciato di toccare temi di natura socio-interculturale.

Quest’anno, con la collaborazione di Arci Cremona e Donne per Soncino, propone un appuntamento speciale: il film IO STO CON LA SPOSA, rivelazione dell’ultimo anno e superpremiato, che verrà proiettato a Soncino presso la Filanda (via Carlo Cattaneo 1, accanto alla rocca sforzesca) lunedi 27 aprile alle ore 20.30 (ingresso libero). Per l’occasione interverrà il regista Antonio Augugliaro a disposizione del pubblico per rispondere alle domande e riflettere insieme.

I promotori invitano, se possibile, a pensare a un momento, nel corso dell’evento, per ricordare quanti sono partiti per attraversare il Mediterraneo e non sono mai riusciti ad arrivare in Italia. Ci piacerebbe che il pubblico venisse coinvolto, perché questo riguarda tutti noi, non solo chi parte. Per chi volesse, anche l’invito a partecipare alla proiezione del film con gli abiti da sposa e da cerimonia

Io sto con la sposa.  All’alba del 14 novembre 2013, davanti alla stazione centrale di Milano si forma un capannello di ventitré persone tra italiani, palestinesi e siriani (in fuga sbarcati a Lampedusa). Sono tutti vestiti eleganti come se stessero davvero andando a un matrimonio. Ragazzi e ragazze delle due rive del Mediterraneo, pronti a rischiare tutto, insieme, per dimostrare che questo può essere ancora il mare che ci unisce .